Blog

La lingua meravigliosa…”

Dopo Atene e Salonicco…

a Patrasso la grecista italiana Andrea Marcolongo


La libreria discover (Discover Bookstore), le edizioni Patakis (Πατάκη-Patakis Publishers), l’Istituto Italiano di Cultura di Atene e l’Ambasciata d’Italia in Grecia, invitano la S.V. mercoledì 8 maggio 2019 alle ore 19.00 presso la libreria – via Βούρβαχη – ad un incontro con Andrea Marcolongo (Andrea Marcolongo Muratović) scrittrice dei libri “La lingua meravigliosa – 9 ragioni per amare il greco antico” & “La misura dell’eroismo”.

The Best : Στην Πάτρα σήμερα η Ιταλίδα ελληνίστρια Αντρέα Μαρκολόνγκο




^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Pubblicato anche in Novità. Etichette: . Commenti chiusi

Bando per Borse di studio…


Cancelleria Consolare
- Ambasciata d’Italia – Atene

GRECIA – BANDO RELATIVO ALLE BORSE DI STUDIO OFFERTE DAL GOVERNO ITALIANO IN FAVORE DI STUDENTI STRANIERI E ITALIANI RESIDENTI ALL’ESTERO (IRE) PER L’A.A. 2019-2020.

disponibile sul sito dell’Ambasciata.

Pubblicato anche in Collaborazioni. Etichette: . Commenti chiusi

Elezioni 2019: agevolazioni di viaggio

ELEZIONI EUROPEE 2019: AGEVOLAZIONI DI VIAGGIO IN OCCASIONE DELLE ELEZIONI PER IL RINNOVO DEL PARLAMENTO EUROPEO, DELLE ELEZIONI AMMINISTRATIVE E REGIONALI PREVISTE PER IL MESE DI MAGGIO 2019.

Cancelleria Consolare
Ambasciata d’Italia – Atene

mes­saggio ministeriale a favore dei connazionali

Si informa che gli avvisi sulle agevolazioni di viaggio in favore degli elettori residenti all’estero in occasione delle pros­sime elezioni per il rinnovo del Parlamento europeo e per le elezioni che si terranno nelle stesse date sono pubblicati in una pagina dedicata del sito internet dell’Amministrazione, consultabile al seguente link:

https://www.esteri.it/mae/it/servizi/italiani-all-estero/elezioni-europee-2019

Pubblicato anche in Collaborazioni, Novità. Commenti chiusi

Notre Dame interviews

Dr.Dimitris Theodos­sopoulos : Notre Dame interviews

Cari amici e colleghi,
l’ultimo aggiornamento sulla mia opinione riguardo al disastro ed alla ricostruizione di Notre Dame”

SCIENTIFIC AMERICAN
How France Can Rebuild Notre Dame
“Come la Francia può ricostruire Notre Dame”

“Un esperto offre una prospettiva scientifica su ciò che è stato perso e ciò che può essere ripristinato”


An expert offers a scientific perspective on what has been lost and what can be restore

The world watched helples­sly this week as Paris’s treasured Notre Dame cathedral went up in flames. Although fire brigades managed to save parts of the building, such as the bell towers, the blaze destroyed the roof and spire—along with countless artifacts.
However,…read on

- L’articolo sul giornale Ethnos.gr – domenica 21.04.2019 -



Pubblicato anche in Novità. Commenti chiusi

CELI – IIC ATENE

Proroga alle iscrizioni CELI per la Ses­sione di giugno 2019

E’ stata data una proroga alle iscrizioni CELI Impatto livello A1 e CELI 1,2,3,4,5 per la Ses­sione di giugno 2019 fino al 24 aprile 2019 (fino al 30 aprile 2019 per iscrizioni ONLINE).

Gli esami si svolgeranno il pros­simo 24 giugno presso le tre sedi d’esame storiche: Atene, Salonicco e – naturalmente – Patrasso.

Un’importante novità degli esami Celi è l’abrogazione dei punteggi analitici, una conquista molto importante, che è stata adottata per la prima volta in anteprima mondiale nella sede di Atene per la Ses­sione di Marzo 2019.

Istituto Italiano di Cultura di Atene

Iscrizoni on-line:
https://www.cvcl.it/pre-iscrizioni-candidati

Past papers:
https://www.unistrapg.it/node/3278

UFFICIO CERTIFICAZIONI CELI

Tel. 210-5242646 (int. 1)
Fax. 210-5242714

Pubblicato anche in Novità. Etichette: . Commenti chiusi

Ambasciata It.: concorso per assunzione

Assunzione di un impiegato a contratto a tempo indeterminato nel settore consolare.

Si rende noto che l’Ambasciata It. in Atene indice un concorso per l’assunzione di un impiegato a contratto a tempo indeterminato da adibire al servizio di Assistente Amministrativo nel settore Consolare, facendo pre­sente che il termine per la pre­sentazione delle domande scade alle ore 24:00 del 02/05/2019.

Scaricare Avviso di assunzione e Modello di domanda di partecipazione

Pubblicato anche in Novità. Etichette: . Commenti chiusi

Elezioni EU 2019

Cancelleria Consolare Ambasciata d’Italia Atene

maggiori info…
Elezioni Europee 2019
Il voto all’estero

Pubblicato anche in Collaborazioni, Novità. Etichette: . Commenti chiusi

XVIII PREMIO INTERNAZIONALE


Cancelleria Consolare
Ambasciata d’Italia
Atene

XVIII PREMIO INTERNAZIONALE DI ITALIANISTICA NELL’AMBITO DELLA 46MA EDIZIONE DEI PREMI INTERNAZIONALI FLAIANO. TRASMISSIONE DEL BANDO PER L’EDIZIONE 2019

Etichette: . Commenti chiusi

Diffusione video Inps

AMBASCIATA D’ITALIA – ATENE

Si ha il piacere di informare della produzione di un video divulgativo sull’annuale procedura INPS per “accertamento esistenza in vita” dei pensionati italiani all’estero (realizzato dall’AISE-Agenzia Internazionale Stampa Estero). Il video – che fornisce indicazioni pratiche sulle scadenze pre­viste e sugli adempimenti da porre in essere – puo’ essere visualizzato al seguente indirizzo:
https://youtu.be/ka1_Qd2PSLg

Certificazione esistenza in vita entro il 15 giugno 2019

Cancelleria Consolare
Ambasciata d’Italia
Atene
-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-

Pubblicato anche in Collaborazioni. Etichette: . Commenti chiusi

Ambasciata It.

Procedure immatricolazione corsi – studenti stranieri/internazionali AA 2019-2020

Si comunica che sono disponibili sul portale le procedure per l’ingresso, il soggiorno e l’immatricolazione degli studenti stranieri/internazionali ai corsi di formazione superiore in Italia anno accademico 2019-2020.

Le date, invece, delle prove di ammis­sione relative ai corsi ad accesso programmato nazionale si pos­sono trovare seguendo il link

Le istruzioni aggiornate verranno pubblicate a breve sul sito dell’Ambasciata.

Cordialmente

Cancelleria Consolare
Ambasciata d’Italia
Atene

Pubblicato anche in Collaborazioni. Etichette: . Commenti chiusi

Concorso per giovani artisti italiani all’estero

Vivo d’arte”

concorso per giovani artisti italiani all’estero

la comunicazione in oggetto disponibile sul
sito dell’Ambasciata

Pubblicato anche in Collaborazioni, Novità. Commenti chiusi

Oggi…Matera

A Matera è il giorno della grande festa:
da oggi è la Capitale europea della cultura

“Matera si pre­senta all’Europa. Da oggi è ufficialmente Capitale europea della cultura del 2019. I festeggiamenti sono cominciati dalla mattina e hanno visto la partecipazione del pre­mier Giuseppe Conte. “Da questo sole deve partire la riscossa di Matera e del Sud” ha dichiarato il pre­sidente del consiglio. “Matera è la prima città del Sud a essere stata scelta come Capitale europea della cultura. Una scelta che riveste un significato e un’occasione per tutto il meridione che da Matera oggi è rappresentato”. Conte ha poi sottolineato: “arrivare qui è ancora un’impresa non degna di un paese civile. Occorrono investimenti che il governo realizzerà a fronte di progetti innovativi e plausibili”.

La cerimonia inauguralecontinua

Matera, la terra dei sassi

Pubblicato anche in Novità. Commenti chiusi

Ambasciata It.

FAST IT Il portale dei servizi consolari

Si attira l’attenzione, con cortese pre­ghiera di diffusione, sulla seguente notizia
FAST IT servizi telematici per italiani all’estero

Cordiali saluti,
Cancelleria consolare
Ambasciata d’Italia
Atene

Pubblicato anche in Novità. Etichette: . Commenti chiusi

Concerto & presepe di Natale

Ιl SUGGESTIVO e SIGNIFICATIVO PRESEPE
allestito nella Basilica Cattolica di S.Andrea a Patrasso.

FOTO & VIDEO


Concerto di Natale
presso la Basilica Cattolica
Venerdì 21 dicembre alle ore 21.00

www.catheclpatra.gr

Pubblicato anche in Novità. Etichette: . Commenti chiusi

IIC ATENE

SAVE THE DATE!!!
11.01.2019 IIC Atene: orario 8:30 –17:00
Corso gratuito con Attestato finale di esaminatore Celi
Prof. Lorenzo Rocca e la Dott.ssa Barbara Tozzoulo dell’Università per Stranieri di Perugia


18/12/2018 -Novita’ Celi 2019 -
Come annunciato il 2019 sarà un anno di svolta, un anno di novità per gli esami Celi.
Prima di tutto la soppres­sione dei punteggi negativi, attiva in anteprima mondiale a partire dalla ses­sione di marzo 2019, in secondo luogo il pros­simo 11 gennaio 2019, ci sarà il corso di formazione di nuovi esaminatori Celi organizzato dalla stessa Università per Stranieri di Perugia presso il nostro Istituto.
In terzo luogo per quanto riguarda la correzione delle prove scritte l’Università per Stranieri di Perugia evidenzia che dal 2019 “le equipe di valutazione degli esami CELI sono sempre più attente nell’applicare sia i principi guida condivisi dall’Associazione CLIQ (l’errore identico non va moltiplicato e l’errore fuori livello non è penalizzante), sia le linee guida, recentemente riviste anche in ottica contrastiva, che tengono conto delle varianti diacroniche proprie dell’italiano Neo Standard”.
Per quanto riguarda le sedi d’esame è stato deciso in accordo con l’ Università per Stranieri di Perugia di compattare le iscrizioni e di avviare unicamente le ses­sioni di giugno e di novembre per Salonicco e come tradizione solo la ses­sione di giugno per Patrasso.
L’Istituto Italiano di Cultura di Atene Vi aspetta tutti per il corso di formazione e per gli esami!

Pubblicato anche in Novità. Etichette: . Commenti chiusi

Info Canc.Consolare

CONTI DORMIENTI
Cancelleria consolare
Ambasciata d’Italia – Atene

1. A seguito del mes­saggio in riferimento e per assicurare una puntuale informazione delle collettività italiane nel mondo, questa Direzione Generale ha realizzato un video sul tema dei cosiddetti “conti dormienti”, che dal corrente mese di novembre hanno iniziato a cadere in prescrizione.

2. Il video – che utilizza uno stile “diretto” e volto ad attirare l’attenzione degli utenti, fornendo al tempo stesso indicazioni pratiche sull’argomento – può essere visualizzato al seguente indirizzo URL:

Commenti chiusi

Centro di ascolto a Patrasso

Etichette: . Commenti chiusi

Visita alla nave scuola Caroly

La nave scuola Caroly,
dell’Accademia della Marina Militare di Livorno,
ha ormeggiato nel porto di Patrasso dal 1 al 4 settembre…

patrasTimes.gr


Il Comandante Livio Martuscelli, gli Ufficiali, l’equipaggio hanno incontrato:
- le Autorità Portuali
- l’Addetto alla Difesa dell’Ambasciata It. in Atene, Col. AArnn. Enrico Fras­son
- il Console Onorario di Patrasso, Sig. Μιχαήλ Δημόπουλος
- il Parroco della Chiesa Cattolica di Patrasso, Padre Georgios Dagas
- una rappresentanza della nostra Associazione





Lieti per la gradita conoscenza, auguriamo al giovane Comandante e a tutto l’equipaggio tanta fortuna e un futuro foriero di nuove, coinvolgenti e pacifiche esperienze…

Un articolo di particolare interesse

redatto dal dr. Luigi Gugliotta,
Addetto Culturale & Pubb.Relazioni della ns Ass.:

“Avvisati dal Col. Nav. Enrico Fras­son, Addetto alla Difesa dell’Ambasciata It. in Atene, con vero piacere la Ns. Associazione Italo –Ellenica “Il faro”, con sede in Patrasso, ha accolto la notizia dell’arrivo della Nave Scuola “Caroly” nel porto del capoluogo del Peloponneso, al comando del Tenente di Vascello Livio Martuscelli.
La nave scuola “Caroly” è una imbarcazione a vela in legno; fu varata nel 1948 presso il cantiere “Baglietto” di Varazze su commis­sione dell’imprenditore italiano, e nel contempo armatore della stessa, Riccardo Preve che la battezzò col nome della consorte.
Nel 1982 la barca fu donata alla Marina Militare dai figli dell’armatore.
Costruita per navigare anche su corsi fluviali ed in acque dolci, la Caroly nel 1948-1949 ha effettuato la traversata atlantica con partenza da Genova ed arrivo a Buenos Aires, per risalire poi il Rio della Plata in Argentina; nel 1955-1956 ha attraversato nuovamente l’ Atlantico, da Buenos Aires a Genova (con sosta a New York).
Modificata nei suoi suoi spazi interni per le esigenze della Marina Militare, la Caroly dal 1983 ad oggi è una nave scuola per l’addestramento degli allievi dell’Accademia Navale di Livorno, delle Scuole Sottufficiali di La Maddalena e Taranto, della Scuola Navale Militare “Francesco Morosini” di Venezia e per Campagne Addestrative nel Mar Mediterraneo, raduni vele d’epoca nei mari italiani, Regate nel Mar Mediterraneo, attività duale a favore dell’associazione ambientalista Marevivo.
Approdata a Patrasso, il giovane Comandante della Caroly Ten. di Vascello Livio Martuscelli ed i componenti del suo equipaggio hanno da subito dimostrato un vivo interesse a conoscere la comunità italiana pre­sente in città e la storia della città medesima che, importante colonia imperiale in epoca romana di cui sono ben visibili i resti e le tracce (Antico Teatro Romano, Acquedotto, Ponte Romano di Sichenà ecc.ecc.), è considerata dai Greci porta verso l’Occidente per gli enormi scambi culturali e commerciali con l’Italia; scambi attestati dalla ricca comunità di italiani, stabilitisi in zona già a partire dai primordi del dicias­settesimo secolo.
Con il Comandante Martuscelli, accompagnato dal medico di bordo Tenente di Vascello Francesco Bitetto e dal Nostromo Giovanni Pinna, è stato visitato il Museo archeologico della città, ricco sia dei ritrovamenti e delle suppellettili provenienti dagli scavi delle tombe e dei siti del periodo miceneo sia dei magnifici mosaici delle prosperose ville romane del periodo coloniale imperiale. A seguire una visita alla parte alta e vecchia della città, ove si staglia imponente il Castello; costruito intorno alla metà del VI secolo sopra le rovine dell’antica acropoli, fu pos­seduto, nel corso dei secoli, dalle varie genti che si sono alternate nel comprensorio (dai Bizantini ai Franchi, dai Veneziani della Serenis­sima ai Turchi).
La serata si è conclusa con una visita nel centro della città, caratterizzato da una colorita e interes­sante “movida” notturna.
La giornata di Domenica si è aperta con la partecipazione di una rappresentanza della nave Caroly, composta dal Comandante Martuscelli, il tenenete dott. Bitetto e da allievi ufficiali, alla Santa Messa presso la Chiesa Cattolica S. Andrea di Patrasso. E’ da sottolineare come il sacro tempio di rito cristiano cattolico, ritrovo dei cittadini di origine italiana e non solo italiana, (la chiesa è aperta a tutti), fu costruita a metà del 1800 dall’allora comunità italiana di Patrasso che neces­sitava di un luogo ove profes­sare la propria fede.
Nel primo pomeriggio una delegazione dell’associazione Il Faro di Patrasso, su invito del Comandante Livio Martuscelli, è stata ospitata in visita a bordo della nave scuola Caroly.
Il Comandante Martuscelli brillantemente ha illustrato la storia della nave ed i compiti a cui essa è adibita dalla Marina Militare Italiana; la visita è stata accompagnata dall’offerta di caffè e bibite fresche a bordo, nel bellis­simo salottino della nave.
Con l’Augurio che la nave scuola Caroly possa tornare a visitarci a Patrasso e ringraziando il Comandante e l’equipaggio tutto per la gradita ospitalità a bordo, ci siamo congedati.
Il nostro pensiero, adesso, corre spesso a questi ragazzi italiani della Ns. Gloriosa Marina Militare che hanno fatto una scelta di vita, ricca di sacrificio e al servizio della Patria.
Ad essi Auguriamo che pos­sano portare sempre per il mondo, nel corso della loro vita e carriera, un mes­saggio italiano di pace”.
Luigi Gugliotta

Pubblicato anche in Novità. Etichette: , . Commenti chiusi

DiscantoSiculo a Galati M.-Sicily-

straordinario concerto
da piazza San Giacomo Galati Mamertno (Me) Parco dei Nebrodi
con i bravis­simi artisti del DiscantoSiculo








<><><>
fb
<><><>

Pubblicato anche in Novità. Etichette: , . Commenti chiusi

Messaggio del Ministro agli It.Es.


Cancelleria consolare Ambasciata d’Italia Atene

MESSAGGIO DEL SIGNOR MINISTRO ENZO MOAVERO MILANESI AGLI ITALIANI ALL’ESTERO IN OCCASIONE DELLA GIORNATA DEL SACRIFICIO ITALIANO NEL MONDO (8 AGOSTO 2018)
Cari Amici,
in occasione del 62° anniversario della tragedia della miniera di Marcinelle, in Belgio, desidero condividere con voi qualche breve rifles­sione, per rendere omaggio ai 262 minatori che l’8 agosto del 1956 persero la vita a Bois du Cazier.
Fra i morti si contarono 136 italiani, una tragedia immensa, una ferita profonda che l’Italia ricorda con la solenne Giornata del Sacrificio del Lavoro, in onore di tutti i lavoratori italiani ovunque nel mondo.
Ci inchiniamo davanti alla memoria di tanti caduti e non pos­siamo dimenticare un evento così drammatico che segna indelebile la nostra storia.
La stessa coscienza dell’allora nascente integrazione europea ne è rimasta scossa. Solo dopo il disastro di Marcinelle l’Alta Autorità della Comunità Europea del Carbone e dell’Acciaio (CECA), fondata cinque anni prima, iniziò ad affrontare le questioni relative alla sicurezza sul lavoro. In pre­cedenza, infatti, erano state negligentemente trascurate, nonostante lo stesso Trattato Ceca pre­vedesse dei riferimenti ai principi sociali e ai diritti base dei lavoratori.
Tuttavia, non pos­siamo non constatare come, ancora oggi – purtroppo – la legislazione in materia sociale dell’Unione Europea sia nel suo complesso carente, specie se comparata alla copiosa normativa emanata in altri settori. Un difetto di azione delle istituzioni comuni e dei governi degli Stati membri che, in giornate come questa, appare tristemente anacronistico.
Stiamo discutendo molto, negli ultimi anni, di rinnovamento europeo, di rilancio dell’Unione in una maggiore sintonia con i suoi cittadini. In una simile prospettiva, come chiesto da più parti, va data priorità all’Europa sociale, a un coerente tes­suto di regole europee adeguate a garantire l’idonea tutela di chi lavora e una severa pre­venzione degli incidenti nei luoghi di lavoro.
L’impegno del Governo italiano è di agire a fondo in tutte le sedi, nazionali ed europee, affinché ci sia una scelta di campo netta e siano prese le decisioni indispensabili. Dobbiamo fare ancora molto ed è davvero tempo di rompere i biasimevoli indugi del pas­sato. Chiediamo all’Unione di adottare, rapidamente, una ben articolata agenda sociale, degna del suo nome, che includa nuove iniziative e riprenda le buone idee già messe sul tavolo anni addietro, ma mai concretizzate.
Lo dobbiamo alle innumerevoli vittime che oggi commemoriamo tutte, stringendoci al simbolo di Marcinelle. Lo dobbiamo al lacerante dolore dei loro famigliari. Lo dobbiamo alla nostra Italia che la Costituzione proclama, solenne, essere “fondata sul lavoro”.
Riflettendo sul lavoro non pos­siamo non rievocare i tanti italiani che lasciarono le terre natie cercando all’estero un futuro migliore per se e per i propri figli, spesso affrontando viaggi incerti e pericolosi, condizioni impervie di vita. Siamo stati, fino ai primi anni ses­santa del ventesimo secolo – appena ieri – una nazione di emigranti nel mondo. Anche in Europa, siamo andati stranieri, in paesi stranieri, cercando lavoro. Partivamo, sovente con grandi disagi, alla volta di quegli stessi Stati europei (Belgio, Francia, Germania e altri) nei quali adesso pos­siamo andare a lavorare: cittadini dell’Unione Europea, fra altri cittadini della medesima Unione Europea, con analoghi diritti e doveri. Ecco, la libertà di circolazione dei lavoratori rappresenta un oggettivo, nodale risultato positivo dell’integrazione del ‘vecchio continente’.
Fu difficile trovare uno spazio, in tes­suti sociali diversi dal nostro, fra non poche ostilità e anche prove di solidarietà: ma fu pos­sibile per tanti, tantis­simi. Gli italiani emigrati e i loro discendenti hanno saputo inserirsi, a pieno titolo, con valore e vigore, nelle realtà estere in cui si erano recati. Le arricchirono con la loro opera, intellettuale e manuale. Tutti ce lo riconoscono e in alcuni paesi – pensiamo proprio al Belgio di Marcinelle – sono ascesi anche ai mas­simi livelli delle responsabilità di governo.
Riflettiamo con consapevolezza e giusto orgoglio su queste esperienze di molti fra i nostri padri e nonni. Riconosciamo, con convinto rispetto, il loro inestimabile contributo alla storia d’Italia e dei luoghi dove si recarono. Non scordiamoci mai dei loro sacrifici. Pensiamoci, quando vediamo arrivare in Europa i migranti della nostra travagliata epoca.
Cari Amici italiani, ovunque siate nel mondo, dovete sapere che la dedizione con la quale, quotidianamente, assolvete ai vostri doveri lavorando, rende migliore il nostro Paese e contribuisce alla sua reputazione positiva.
Vi giunga, dunque, il saluto fraterno del Governo e di tutti i compatrioti, nella speciale giornata dedicata a coloro che, proprio sul lavoro, hanno offerto il sacrificio estremo. Insieme, siamo affettuosamente vicini alle famiglie delle vittime di Marcinelle e delle tragedie del lavoro di ogni tempo.
Vi ringrazio per quanto avete fatto e state facendo per la nostra Italia.

Giornata del Sacrificio del Lavoro Italiano nel Mondo – Anniversario della tragedia di Marcinelle

Pubblicato anche in Novità. Etichette: . Commenti chiusi