Intervista a Francesco Benozzo

Pandemia dichiarata, soggiogamento delle popolazioni, soppres­sione della libertà di parola


Francesco Benozzo, il poeta-filologo-musicista candidato dal 2015 al Pre­mio Nobel per la Letteratura, autore di diverse centinaia di pubblicazioni, direttore di tre riviste scientifiche internazionali, membro del comitato scientifico di gruppi di ricerca internazionali (tra i quali il “Centro Studi di Medical Humanities” (CMH), il workgroup “We Tell / Storytelling e impegno civico in epoca post-digitale”, e “IDA: Immagini e Deformazioni dell’Altro”), coordinatore del Dottorato di ricerca in Studi letterari e culturali all’Università di Bologna, ha espresso in questi giorni pubblicamente considerazioni non allineate a quelle correnti a proposito dell’emergenza pandemica in atto. In questa intervista spiega il suo punto di vista sulla questione.

Intervista a Francesco Benozzo

Come vive, in quanto intellettuale, la situazione pre­sente? Sta lavorando a qualche progetto in questo isolamento?
Sono come tutti i cittadini agli arresti domiciliari, arresti attuati senza dibattimento parlamentare, in un chiaro momento di soppres­sione della democrazia, e pre­sidiati dalle forze dell’ordine e dai militari.
Come vivo questo isolamento? … continua la lettura

Questo articolo è stato pubblicato in Blog, Novità e ha le etichette .