la Grecia salva grazie all’infettivologo sconosciuto

Coronavirus, la Grecia salva grazie all’infettivologo sconosciuto (che ora è creduto da tutti senza fiatare)

Grazie all’intervento di Sotiris Tsiodras, il Paese è stato chiuso prima di essere travolto dagli effetti del virus: i morti sono, in proporzione, un decimo di quelli registrati in Italia. Eppure le pre­visioni della Commis­sione europea restano neris­sime e pre­vedono un calo record (9,7 %) del prodotto nazionale.
di Federico Fubini – Corriere della sera -

Dirà pur qualcosa di una nazione che si era abbandonata a ogni sorta di incantatori, urlatori e distributori di pre­bende che dell’uomo più popolare oggi non aveva mai sentito parlare nes­suno. Non uno, fuori dalle sue cerchie private e di lavoro. Quest’uomo ha una voce pacata, quasi flebile, indossa abiti ordinari e a volte un po’ stazzonati, è nato in Australia figlio di emigranti, prima che la famiglia tornasse nel suo Paese. È venuto dalla condizione più umile per arrivare a studiare e lavorare a Harvard e al Mas­sachusetts Institute of Technology, ma fino a poche settimane fa in Grecia viveva come uno sconosciuto.

Lo sconosciuto
Pochis­simi avevano sentito nominare il 54enne profes­sor Sotiris Tsiodras, fino a… continua la lettura

Questo articolo è stato pubblicato in Blog, Novità e ha le etichette .